Previous Page  11 / 22 Next Page
Information
Show Menu
Previous Page 11 / 22 Next Page
Page Background

5

2. ANALISI GENERALE DEI SETTORI DI APPARTENENZA

2.1 Edilizia e costruzioni

Attività che si svolgono prevalentemente in cantieri temporanei o mobili

Certamente l’edilizia ed in generale il settore delle costruzioni è uno degli ambiti che più necessita di

approfondimento degli aspetti legati alla formazione all’uso delle attrezzature da parte degli operatori.

Le numerose tipologie di attrezzature, la necessità di adattamento al loro utilizzo in situazioni ed ambienti

notevolmente differenti, il numero elevato di addetti e l’altrettanto elevato numero di infortuni, nonché

numerosi altri fattori direttamente od indirettamente connessi alle attrezzature stesse, rendono necessario

garantire una corretta ed effettiva formazione dei lavoratori.

All’interno del settore edilizia sono state identificate le seguenti tipologie di attrezzatura:

Attrezzature ordinarie

, ovvero attrezzature che per il loro funzionamento prevedono

prevalentemente la presenza di un operatore addetto al suo funzionamento.

Carico, scarico, movimentazione materiali con operatore a bordo

, ovvero attrezzature che per il

loro funzionamento prevedono prevalentemente la presenza di un operatore a bordo macchina (con

o senza sedile)

Attrezzature particolari,

ovvero attrezzature particolari che per il loro funzionamento prevedono

obbligatoriamente la presenza di un operatore

2.2 Agricoltura e foreste

Attrezzature che si utilizzano in maniera indifferenziata in più settori

In maniera analoga all’edilizia, anche il settore agricoltura e foreste, vede una vasta gamma di attrezzature,

anche molto diverse tra loro sia dal punto di vista funzionale che da quello dimensionale ed operativo e

pertanto l’approfondimento formativo relativo al loro utilizzo diventa un tassello importante nella riduzione

degli infortuni.

All’interno del settore agricoltura e foreste sono state identificate le seguenti tipologie di attrezzature:

Attrezzature ed accessori a motore indossabili o portatili

, ovvero attrezzature indossabili, portatili

o facilmente trasportabili (senza utilizzo di ulteriori attrezzature per il trasporto/movimentazione) e

che per il loro funzionamento prevedono un’attenzione particolare da parte dell’operatore e

l’adozione di specifici D.P.I.

Attrezzature ordinarie

, ovvero attrezzature che per il loro funzionamento prevedono un’attenzione

particolare da parte dell’operatore e l’adozione di specifici D.P.I.

Attrezzature trainate

, ovvero attrezzature che per il loro funzionamento necessitano l’utilizzo di

un’altra attrezzatura (es. trattore) alla quale devono essere collegate attraverso l’albero cardano.

2.3 Industria e logistica

Più complessa è stata la definizione delle tipologie da inserire in questo settore. La necessità di uniformare,

per quanto possibile, tali attrezzature, la vastità degli ambiti lavorativi, la loro differenziazione e le loro