Previous Page  9 / 22 Next Page
Information
Show Menu
Previous Page 9 / 22 Next Page
Page Background

3

1. PROGETTO FORMATIVO AIFOS

1.1 Partendo dagli Accordi

La mission di AiFOS è focalizzata sulla formazione della salute e della sicurezza sul lavoro rivolta sia ai

lavoratori presenti in tutti gli ambienti di lavoro, sia ai formatori, intesi nel loro complesso quali progettisti

ed organizzatori, responsabili di centri e servizi, tutor e docenti, aziende organizzatrici e di promozione,

consulenti, affinché il proprio lavoro sia sempre più di qualità, capacità e responsabilità.

Alcuni punti risultano fondamentali per comprendere il significato del cammino che AiFOS ha deciso di

intraprendere per quanto attiene le attrezzature di lavoro:

Il D. Lgs. n. 81/08 dedica il Titolo III, Capo I, all’uso delle attrezzature di lavoro.

La formazione specifica all’uso delle attrezzature è aggiuntiva alla formazione obbligatoria prevista

dall’art. 37 del D. Lgs. n. 81/08 e dall’Accordo Stato-Regioni del 21 dicembre 2011.

L’articolo 73 del D. Lgs. n. 81/08 prevede che i datori di lavoro provvedano alla formazione ed

addestramento dei lavoratori all’utilizzo delle attrezzature messe a loro disposizione.

L’Accordo Stato-Regioni del 22 febbraio 2012, entrato in vigore ormai da quasi 3 anni, ha portato poi alla

formazione di numerosi lavoratori per l’utilizzo di tutte quelle attrezzature, così definite, che prevedono una

specifica abilitazione degli operatori.

In particolare le attrezzature di lavoro, individuate dall’Accordo del 22/02/2012, per le quali è stata prevista

una specifica abilitazione degli operatori sono:

Piattaforme di lavoro mobili elevabili

Gru a torre

Gru mobile

Gru per autocarro

Carrelli elevatori semoventi con conducente a bordo

Trattori agricoli o forestali

Macchine movimento terra

Pompa per calcestruzzo

Vi sono però numerose attrezzature per le quali non esiste - ad oggi - una indicazione normativa specifica che

individui modalità e contenuti della formazione.

Per queste attrezzature, che chiameremo “Le Grandi Escluse”, le modalità, i contenuti ed i tempi della

formazione vengono lasciati al buon senso dei datori di lavoro.

Lo scopo del lavoro di AiFOS “Le Grandi Escluse” è pertanto quello di provare a dare uno standard unico

anche per l’organizzazione dei corsi per le attrezzature non incluse nell’Accordo Stato-Regioni 22/02/2012 e

che sono comunemente utilizzate in vari settori lavorativi.

Le premesse al progetto sono state quelle di cercare di partire da quanto già previsto dagli accordi ASR 2012

e dal confronto con le esperienze fin qui maturate dai vari formatori ed istruttori.

Si è poi passati ad analizzare le problematiche riscontrate nei corsi già erogati, cercando di capire quali

soluzioni fossero applicabili nei corsi attrezzature escluse dagli Accordi.

Cinque sono i punti emersi dal lavoro svolto e sui quali ci si è soffermati in modo particolare:

Settore di appartenenza

Tipologia di attrezzatura

Formazione trasversale, specifica, pratica

Numero partecipanti parte pratica

Durata evento formativo